Fragole di bosco

Frutto dolce dal profumo molto intenso della pianta erbacea della famiglia delle Rosacee, spontaneo nei sottoboschi italiani ma anche coltivabile.
Morfologia
Le foglie, riunite alla base in piccoli ciuffi, sono trifoglie e dentellate. I piccoli fiori bianchi, formati da 4 a 6 petali, fioriscono in tutto il periodo da aprile a luglio e talvolta le piante rifioriscono nuovamente in autunno. Il frutto è in realtà un falso-frutto che sorregge i frutti propriamente detti che sono i semini di cui è cosparsa la superficie.
Habitat
Si trova quasi in tutta Europa nei sottoboschi, nei boschi radi e nelle scarpate. Preferisce un suolo fresco, piuttosto acido ed un’esposizione soleggiata o di mezz’ombra. I frutti sono di difficile conservazione e devono essere consumati o lavorati rapidamente.
Usi
Come erba medicinale la fragola di bosco può essere
impiegata per alleviare disturbi gastrointestinali.
I principi attivi contenuti nella pianta sono olii essenziali, tannino e flavone. Contiene buone dosi di vitamina C, di iodio, di ferro, di calcio, di fosforo e di acido salicilico. Le sono attribuite proprietà depurative e diuretiche, è inoltre indicata nelle infiammazioni del cavo orale.